logo


Artista:Alessia Arena

ALESSIA ARENA

Alessia Arena, performer poliedrica, si è diplomata in canto lirico presso il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze e specializzata in musica barocca con grandi interpreti, formandosi inoltre per il teatro con stage presso l’Atelier für physisches Theater di Berlino.
Ha conseguito la laurea cum laude in architettura presso Università degli Studi di Firenze con una tesi dal titolo: “Il Suono dell’Architettura”.
Dal 2012 si dedica alla musica cantautoriale e popolare in qualità di interprete; ha dedicato progetti monografici a: Leo Ferré, Rosa BalistreriA Piedi Nudi” (2014) con Federica Bianchi al clavicembalo/pianoforte e percussioni domestiche, Sergio Endrigo e Gianni RodariCantaBestiario” (2016) con Francesco Catalucci alla chitarra, Alda Merini ed al suo periodo trascorso in ospedale psichiatrico “Alda canta Ancora” (2017) con Francesco Catalucci alla chitarra. Ha collaborato con autori come Alessio Arena (Premio Musicultura 2013) ed Alessandro Hellmann, scrittore ed autore di teatro; attualmente sta lavorando al suo prossimo progetto musicale in collaborazione con il bassista Lorenzo Feliciati.
Nel 2016 ha collaborato con la rivista on-line Un’altra music@, diretta dal giornalista Giorgio Pezzana.
Nel 2017 la sua necessità di indagare quegli angoli della nostra società ancora oggi tenuti fin troppo al buio la spinge a percorrere nuove strade performative debuttando in teatro con “Io sono Chi”, progetto di teatro-canzone da lei ideato e curato, che ha le sue radici nella residenza artistica da lei svolta presso le RSA nel Chianti e Val di Pesa con regia di Matteo Marsan, testo di Valerio Nardoni in collaborazione con Daniela Morozzi.

Alda canta Ancora


omaggio ad Alda Merini
Alda canta Ancora è un reading teatral-musicale omaggio alla grande poetessa del ‘900 Alda Merini (1931-2009), che attraverso le sue parole tratte da “La pazza della porta accanto”, “L’altra verità” e le sue poesie poste in musica da Giovanni Nuti, ripercorre il suo vivido sentire durante i quattordici anni di coercitiva punizione in manicomio. I testi sono un viaggio umano tra scoperta, paure, rabbia e ironia.
Il reading è inoltre impreziosito da alcune canzoni tratte dall’ormai irreperibile album “E ti chiamaron matta” (1972) opera dello psichiatra romano Gianni Nebbiosi, che operò professionalmente nei manicomi nel fervido periodo della emanazione della legge Basaglia.
Compagno di viaggio alla chitarra classica a 7 corde_ Francesco Catalucci (cv)


A Piedi Nudi

omaggio a Rosa Balistreri
É un sentiero teatral-musicale percorso “senza scarpe”, tracciato all´inizio del 2014 su terreni sonori inusitati nutriti dall´incontro di una voce, un clavicembalo e delle percussioni domestiche per raccontare la storia umana e musicale di una donna straordinaria che indossò il suo primo paio di scarpe a quindici anni ed un tributo alla sua musica popolare siciliana: Rosa Balistreri.
A Piedi Nudi è performance, è l´incontro fra Rosa, la sua musica, la sua forza dirompente e il gesto discreto di due artiste che ne ripercorrono e ne rivivono il respiro.
Performance teatral-musicale_Canzone d´Autore_Musica Antica_Racconto Autobiografico: A Piedi Nudi è in ogni Singolo elemento e Tutto allo stesso tempo.
La piece teatral-musical A Piedi Nudi è risultata vincitrice:
selezione toscana  _  SuonareFolkest 2016, International Folk Festival 
III°classificato  _   Premio Rivelazione 2014_Festival Sete Sois Sete Luas.
Il progetto discografico A Piedi Nudi è:
“EMERGENTI DELL’ANNO Duo Ammatte”  _  Walter Gatti
Dischi dell’anno 2015/ _  Le scelte del Sussidiario, Sussidiario.net 23/12/15
Theatral-coach: l´attrice ed improvvisatrice Daniela Morozzi.
Compagna di viaggio al clavicembalo e percussioni_Federica Bianchi (cv)

CantaBestiario

CantaBestiario é un viaggio attraverso la poesia per musica nata dall’incontro tra il cantautore Sergio Endrigo, e due grandi poeti: Gianni Rodari ed il brasiliano Vinicius De Moraes.
È un percorso che si snoda tra le note e le parole di questi artisti nei due album storici degli anni ’70: “L‘Arca” e “Ci vuole un fiore“.
CantaBestiario veste con la voce, in equilibrio su le sei corde di una chitarra, filastrocche e canzoni i cui protagonisti sono animali, curiosi narratori dei comportamenti della nostra società di oggi.
L‘arca di Cantabestiario conduce l‘adulto verso la casa della sua immaginazione ed accompagna il bambino in un mondo di musica animato solo da animali.
Compagno di viaggio_una chitarra, strumenti per bambini

Agenzia per gli spettacoli:
Edit Eventi srl
Viale Barbacane, 17- 33097 Spilimbergo (Pn) Italy
Uff. +39 0427 51230
cell. +39 335 1202124
info@editeventi.com