logo


Artista:Inti Illimani

INTI-ILLIMANI

Cile

Il ritorno della band simbolo della musica cilena ad Agosto 2015.
Dopo la presentazione in Cile del loro nuovo disco Teoria de Cuerdas, per gli Inti-Illimani è stato più che normale pensare di venire al più presto in Italia a presentarlo ad amici e fan. Quell’Italia che li accolse durante un esilio e li vide diventare straordinariamente famosi nella loro riconosciuta seconda patria.
Ambasciatori indiscussi della cosiddetta Nueva Cancion Chilena prima e di una personalissima interpretazione della world music andina poi, gli Inti Illimani sono presenti da quattro decenni nell’immaginario collettivo degli amanti della musica delle radici in Italia e in tutto il mondo, Cile compreso, dove sono tutt’ora una band capace di riempire gli stati e i teatri di tutto il Paese, dimostrando un eccezionale seguito popolare e l’incondizionato plauso della critica.
Uno spettacolo-evento ad hoc, finalizzato a dimostrare al pubblico italiano la gratitudine per il costante successo fatto registrare in tutti questi anni: in equilibrio fra passato e presente, la loro esibizione condurrà lo spettatore in un viaggio attraverso il tempo e lo spazio, teso fra la dimensione del ricordo e quella dell’attualità, che li vede emergere ancor oggi come una delle band più importanti della scena world mondiale.
Teoria de cuerdas è un disco che non mancherà di meravigliare i tantissimi fan del gruppo, un lavoro che riporta lo storico ensemble cilena i vertici della creatività della musica latina.
Straordinari musicisti e personaggi di grande carisma intellettuale e spettacolare, gli Inti-Illimani si caratterizzano come un ensemble dall’ampissimo repertorio e dalla rara maestria tecnica applicata a un numero impressionante di strumenti sia etnici che classici, ai quali si è ora aggiunto il contrabbasso con un nuovo musicista. Nella loro proposta artistica spiccano composizioni ispirate tanto alla tradizione andina quanto caratterizzate dall’orchestrazione sinfonica di temi originali con testi di Pablo Neruda e Rafael Alberti e musiche di Violeta Parra, Víctor Jara o Atahualpa Yupanqui.

Gli Inti Illimani® sono:
Jorge Coulon (Fondatore)Nasce nel 1947 da una famiglia di musicisti e a solo otto anni debutta con il cugino eseguendo canzoni rancheras messicane in un duo chiamato Los Tecolates. La sua prima e forte influenza musicale gli venne dallo zio Fauno, che suonò a lungo con Los cuatro Huasos, Los Quincheros e Los Serrano,
Nel 1965, Jorge, Max Berrú, lo zio Fauno e Willy Odó dei Quilapayún formanoLos Nubarrones. Con il successivo ingresso di Horacio Durán and Pedro Yañez sarebbero diventati gli Inti-Illimani e la storia. Attivo e molto presente sulla scena politica e letteraria cilena, ha anche pubblicato i libri Al vuelo”, “La sonrisa de Víctor Jara”, “Flores del mal”.

Marcelo Coulon – Nato nel 1950 e influenzato come il fratello maggiore Jorge dallo zio Fauno e iniziò a interessarsi alla musica argentina insieme all’amico Pedro Yañez che ben presto avrebbe iniziato a suonare con gli Inti Illimani. Marcelo sostituì alcune volte Max Berrù e quella fa la sua prima esperienza con la leggendaria band, prima di far parte degli Huamarí, con i quali registrò due album band: Humarí Canciones de Chile e Oratorio de los Trabajadores. Dopo aver vinto una borsa di studio a Parigi, vi si ritrovò in veste di rifugiato politico e si trasferì in Ungheria, prima di ritornare in Francia per lavorare con Sergio Ortega nel laboratorio di Luis Emilio Recabarren. Infine, nel 1978 fu chiamato a Roma, a rimpiazzare Jorge Miguel Camus divenendo defitivamente un membro degli Inti Illimani.

Daniel Cantillana – Nato nel 1974 è attualmente il membro più giovane del gruppo. I suoi esordi musicali risalgono agli anni novanta con la formazione degli Andante, che eseguivano cover degli stessi Inti Illimani e dei Quilapyun. Due dei suoi compagni di allora fanno parte di un’altra band importante in Cile, Mecánica Popular.
La sua prima esperienza professionale fu con i Coré. Fu con loro che conobbe Vicotr Seves, fonico degli Inti e iniziò a collaborare con José Seves. Coincidenza volle che, proprio quando i Coré si sciolsero proprio Seves abbandonò gli Inti Illimani e venne sostituito dal giovane violinista e cantante, che da quel momento divenne un elemento molto importante nel sound della band cilena.
Parallelamente continua la sua attività anche con il gruppo Daniel Cantillana & Los Increíbles.

Efrén Viera – E’ nato nel 1971 a Cuba, con un nonno suonatore di basso tuba in un’orchestra sinfonica. Dopo aver esplorato per anni ogi genere musicali approdò a Santiago del Cile nel 1992 e iniziò a collaborare a qualche progetto degli Inti Illimani, fino a diventarne un membro stabile dopo pochi anni, aggiungendo un naturale ritmo e un particolare sapore non solo grazie alle sue percussione, ma anche al bellissimo suono del suo clarinetto.
Fa anche parte del gruppo Aggayu Solá, una band formata da musicisti , cantanti e danzatori Cubani che eseguono canti e danze Afro-Cubane in una mescolanza di Rumba, Conga e batás.

Christian González– Nato nel 1974 ha fatto aprte in gioventù del gruppo Coré e in occasione di un loro concerto conobbe Victor Seves e poco dopo fu invitato a partecipare a una tournée degli Inti Illimani negli Stati Uniti e in Canada. Nel 2000 entrò a far parte del gruppo di Patricio Manns, mentre collaborava parallelamente con altre formazioni nelle quali militavano Marcelo Coulon e “el Huaso Carrasco”. Nello stesso anno fu chiamato a tenere una serie di seminari nelle scuole di Santiago, lavoro che svolge tuttora, nelle pausa tra le varie tournée. Rientrò infine definitivamente negli Inti Illimani nel 2001, divenendone uno degli elementi principali nella definizione del sound del gruppo con i colori dei suoi strumenti.

Manuel Meriño – Talento precoce, proviene da una famiglia molto coinvolta nella musica ed è nato nel 1972. Dopo gli studi in conservatorio si è specializzato in composizione a arrangiamento sulla musica popolare. Ben presto iniziò la sua carriera professionale con il gruppo Entrama, con i quali vinse il premio cileno per il miglior chitarrista e miglior jazz-fusion band dell’anno. Alla fine del 2000 entrò a far parte degli Inti Illimani, pur continuando a collaborare a una serie di altri progetti, come il gruppo Agosto formato da Alexis Venegas e Magdalena Matthey, esponenti della nuova ondata di cantautori cileni di qualità, oltre ad Alberto Plaza nei suoi lavori e José Seves in un suo importante disco solista.

Juan Flores – Un’autentica leggenda vivente per la musica andina, è nato nel 1960. Musicista autodidatta, artista indipendente, scrittore, arrangiatore è un vero e proprio mriconosciuto maestro sugli strumenti tradizionali dei popoli andini, di molti dei quali è anche valente costruttore. La Società degli autori cilena lo premiato come miglior suonaotore del decennio dal 1987 al 1997 di flauti, flauti di pan e charango. Ha fatto parte di un gran numero di importanti complessi musicali, tra i quali:- Arak-Pache,Sol y Lluvia, Huara, ChilHue, Os’Da Quinta, Illapu, Fa-Fandango, prima di entrare a far parte degli Inti Illimani nel 2002.

César Jara – Nato nel 1979 entrò giovanissimo nella scuola Johan Sebastian Bach di Valdivia, Ever since hist first musical experiences, Chitarrista dal grande talento ha sviluppato uno stile che mescola le diverse scuole e influenze delle correnti musicali dell’America Latina.
Ha fatto parte di diversi grupi musicali d’interesse nazionale, come Vatalpai (2000-2002) e Santa Mentira (2001-2004). Nel 2003 fu invitato a far parte dell’José Seves and Elizabeth Morris Band. Infine divenne membro uffciale degli Inti Illimani nel 2005.

Camilo Lema – Nasce a Santiago nell’88, studia il basso dall’età di dodici anni con Christian Gálvez. Passa allo studio del violoncello al collegio Artístico Leonardo Da Vinci de Las Condes, sempre a Santiago, con Rodrigo García e fa i suoi primi passi sul contrabbasso sotto la tutela del profesor Joel Becerra. Ha suonato con il gruppo Crápulas (insime con con Christian “Búho” González e Efren Viera), El Cruce, Francisco Valenzuela (ex Rue Morgue) e Catalina Palacios. Ha partecipato inoltre ai dischi di El Cruce de Lujo, “Sirenas” di Francisco Valenzuela, “Besos de Miel” di Josefa Serrano, “Musica de Mimbre” di Pia Zapata, “Incógnito” di Francisco Rojas e nel primo disco di Carolina Leporati. Dall’estate 2014 fa parte degli Inti-Illimani.

 

Video

Inti-Illimani® affida il proprio booking esclusivo a EditEventi di Spilimbergo.
Per contatti: info@editeventi.com, ufficio 0427 51230 – 335.1202124 (Gianni Martin)